×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 634
JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 504
24 Feb 2016

Puglia: Mediterraneo da scoprire

Puglia: Mediterraneo da scoprire

Immersa nel sole e nel mare, la Puglia è la regione meno montuosa d’Italia con un territorio caratterizzato da pianure e colline. 

Allo stesso tempo questa terra presenta una incantevole varietà di paesaggi: dalle coste rocciose delle Isole Tremiti alle sabbiose spiagge del Salento dove il mar Adriatico incontra lo Ionio. 

Dalle terre arse del Tavoliere delle Puglie, delle Murge e delle Serre salentine, fino alle verdi colline del Subappennino Dauno, cosparse degli antichi e tipici edifici pugliesi: i “trulli”

Qui il Mediterraneo si mostra in tutta la sua bellezza. In Puglia ritroviamo il tepore del suo clima, i colori e i profumi del mare e della sua macchia.  

Un viaggio tra i prodotti tipici pugliesi porta a scoprire un terra ricca e generosa, così come sono la cucina barese, quella foggiana, tarantina o salentina.

 

Il “granaio d’Italia” tra oliveti e vigneti 

Le coltivazioni di grano duro del Tavoliere, “il granaio d’Italia”, si estendono a perdita d’occhio, lasciando poi spazio sull’altopiano delle Murge ad un mare verde di ulivi secolari, simboli della Puglia. 

Frumento e cereali, oltre ai più pregiati olii extravergine d’oliva, sono la base dei prodotti agroalimentari tradizionali di questa terra. Ma un terreno assolato, ricco, leggero e drenato favorisce anche una coltivazione del pomodoro di spicco. La Masseria Dauna, nel cuore dell'appennino, produce le sue conserve seguendo e mantenendo vive tradizioni antiche:

  • spaccatelle di pomodoro;
  • passate di pomodoro;
  • conserve di pelati.

Pregiati e di valore sono anche i vitigni. La terra florida e fertile infatti ha favorito la viticoltura e una delle più antiche e rinomate produzioni enologiche italiane: dal Negramaro al Primitivo di Manduria, dal Bombino al Moscato Reale. Non a caso i greci la chiamarono Enotria: “terra della vite”. 

Non sono da dimenticare certo i mari: l’Adriatico ad est e lo Ionio ad ovest, una risorsa che arricchisce di profumi e sapori la cucina tipica pugliese.

Sapori di terra e di mare 

I prodotti da forno sono ovviamente i protagonisti: dal pane di Altamura: unico in Italia ad aver ricevuto il marchio D.O.P., ai taralli e ai “tarallini”, aromatizzati con semi di finocchio, sesamo, peperoncino o origano. 

Taralli all'uovo e taralli al limoncello sono invece una alternativa dolce, conosciuti anche col nome di  "picchiotti".

Le friselle, "frisa"o "fresedda" nei dialetti regionali, invece è una ciambella salata croccante ottenuta dal pane cotto due volte. I condimenti usati tipicamente sono pomodori freschi e alici, insaporiti con olio extravergine. E' una ricetta della tradizione povera.

Prodotti da forno, ma anche pasta ovviamente: le orecchiette condide con sugo di ragù di cavallo o cime di rapa sono un altro simbolo gastromico della Puglia. Il pastificio Benedetto Cavalieri, nel cuore del Salento, caratterizza la sua produzione con pasta di semola di grano duro di alta qualità trafilata al bronzo, secondo la migliore tradizione:

  • spaghettoni;
  • linguine;
  • ruote pazze;
  • capelli d'angelo.

E poi la burrata,  formaggio fresco a pasta filata, che ricorda la mozzarella ma con una consistenza più morbida e filamentosa. Prodotta con latte vaccino o di bufala, è tipica della zona delle Murge e della città di Andria. 

Altre autentiche specialità di latticini freschi sono la treccia battuta, la stracciatella.

Infine ricordiamo la “tiella barese” un piatto tipico del capoluogo preparato con riso, patate e cozze, considerata una variante italiana della “paella” spagnola.

Spedizione 24/48 H

AuGusto - Spedizione in 24/48 ore

Reso Facile

AuGusto - Reso Facile

Consegna Gratuita*

IN TUTTA ITALIA
* per gli ordini sopra i 69 €

Pagamenti Sicuri

AuGusto - Pagamenti Sicuri

Bonifico 

Contrassegno

^

Augusto usa i cookies per il login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento. Accetta o scorri la pagina per consentire i cookies.